[…] The manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh – Un drammone (come ho scritto nell’articolo) con un racconto solidissimo, raccontato con una precisione quasi maniacale. Tanti bei personaggi e tante vicende, alcune piuttosto fuori di testa, per un film sulla colpa e sulla sua espiazione. Nell’articolo scrivo: “Un viaggio desolante e scettico nella rassegnazione delle persone e la loro capacità di subire e adattarsi al dolore“. Un pugno nello stomaco con tre grandissimi attori: Frances McDormand, Sam Rockwell e Woody Harrelson. […]

Mi piace