[…] Happy end di Michael Haneke – Il regista austriaco non le manda certo a dire. Un altro dramma familiare, più simile a Il sacrificio del cervo sacro (se proprio vogliamo fare delle similitudini) perché come il film di Lanthimos riesce a costruire un’apparenza tanto normale quanto fasulla. Un film che sa essere inquietante come l’arte più provocatoria. Vado matto per film così apparentemente normali ma segretamente folli. […]

Mi piace